“ci vediamo il 7”

setteCon un gioco di parole più che eloquente, Apple sceglie la data del 7 settembre per un evento che si svolgerà presso il Bill Graham Civic Auditorium di San Francisco (ore 10:00 del mattino della costa ovest USA, le 19:00 in Italia) e che molto probabilmente servirà per svelare l’iPhone 7.

 

Ci vediamo il 7 rappresenta infatti sia un invito per mercoledì sette settembre, sia (almeno stando all’interpretazione di molti commentatori, me compreso) un invito per vedere l’iPhone sette.

La data scelta da Apple rispecchia comunque sia il tradizionale inizio di settembre per questo tipo di evento, così come il mercoledì: nonostante una vecchia tradizione/diceria che vuole il martedì come data preferita da Apple per le proprie presentazioni, anche lo scorso anno abbiamo assistito allo stesso evento, nello stesso luogo, sempre in un mercoledì di inizio settembre (per la precisione, mercoledì 9 settembre 2015).

Al di là di questi dettagli, cosa dovremo aspettarci? Lo scorso anno (se non lo ricordate potete andare a rileggere il mio vecchio post) l’evento fu molto denso di novità: oltre all’iPhone 6S (e relativo 6S plus) furono presentati l’iPad Pro, la nuova Apple TV (con tanto di App Store dedicato), e watch OS 2.

Quest’anno, non c’è molto di certo, ma possiamo immaginare che il trend sia simile:

  • iPhone 7: con il titolo scelto per l’evento, credo non ci siano dubbi su quale sarà il nome del prossimo melafonino, nonostante alcuni avessero ipotizzato un’uteriore variante del numero 6, visto che lo chassis sembrerebbe rimanere sostanzialmente lo stesso. Per il resto tutto, o quasi, è ancora fumoso: ci si aspetta senza ombra di dubbio una fotocamera migliorata, soprattuto nella dimensione dell’obiettivo, ma ancora non si sa se ci sarà un modello con doppia camera, così come non si sa “se e come” cambierà il tasto home, e non si conosce alcun dettaglio del nuovo processore… inutile dire che Apple lo classificherà come “il miglior iPhone di sempre” (nessun produttore realizzerebbe un nuovo modello peggiore del precedente) ma per i dettagli preferisco apsettare l’evento.
  • iPad Pro: sembrerebbe essere l’unico modello di iPad a fare da traino… facile immaginare novità anche qui, soprattutto per spingerne ulteriormenti gli utilizzi professionali.
  • Apple Watch 2: oltre al nuovo OS già visto durante la WWDC (dove si è visto all’opera anche un Apple Watch molto più veloce dell’attuale, non si sa se per merito dell’hardware o dle nuovo OS) si parla di GPS integrato e batteria migliorata dal 35%; tanto basterebbe per renderlo molto migliore dell’attuale, quindi (anche qui) lascio ulteriori commenti solo a seguito della presentazioni.
  • Altro?
    Dopo l’eliminazione di Thunderbolt Display, dovrebbe arrivare un nuovo monitor (si parla di 5K, in collaborazione con LG) e nuovi MacBook (12″, Air, o Pro) ma personalmente continuo a pensare che non saranno mischiati con il mondo iOS… ci sarà un altro evento… sono più curioso di provare (e spero che saranno disponibili da subito) il nuovo iOS10, watchOS, e tvOS.

 

3 Commenti

    • Curioso lo sono pure, più che altro sull’A10 (A10X per iPad Pro) e sull’eventuale doppia camera. Riguardo Watch, un 35% in più potrebbe bastare per fare due giorni tranquilli, cosa che talvolta faccio già ora, ma più che altro farebbe comodo il GPS per uscire ad allenarsi senza iPhone.
      Detto ciò, sulla linea Mac faranno sicuramente qualcosa, ma credo che sarà oggetto di un ulteriore evento.

  1. Pingback: Apple, evento con sorpresa | Puce 72

Lascia un commento

I campi richiesti sono evidenziati con *.